Gli esercizi di Kegel

La ginnastica “intima” della donna

Arnold Kegel è un ginecologo statunitense che, oltre 60 anni fa, propose una serie di esercizi ginnici per allenare la muscolatura del pavimento pelvico, in particolare il muscolo pubo-coccigeo, che circonda con azione di sfintere l’uretra, la vagina e il retto. Inizialmente tali esercizi pelvici furono destinati a donne affette da incontinenza urinaria e/o prolasso genitale.

Si osservò però un particolare “effetto collaterale”: un aumento del piacere durante l’atto sessuale.
In effetti, alcuni dei movimenti degli esercizi pelvici corrispondono alle contrazioni dei muscoli vaginali durante l’orgasmo. Il controllo del muscolo pubo-coccigeo è “una facoltà di grande importanza nella tecnica dell’amplesso …Tuttavia la ginnastica della zona pelvica è totalmente trascurata dalle donne, pressoché senza eccezioni”. Questa era l’opinione di T.H. Van de Velde, autore nel 1926 di un popolare manuale sessuale: “Il matrimonio perfetto”.

Gli esercizi pelvici, quindi, per quanto riguarda la sessualità consentono alla donna di ottenere una maggiore consapevolezza del proprio apparato genitale.
Aumentando l’afflusso di sangue ai muscoli di questa regione, la sensibilità vaginale aumenta e l’orgasmo, spesso multiplo, è più intenso e facile da raggiungere. Per questo, gli esercizi di Kegel sono stati proposti anche nel trattamento di alcuni disturbi della sessualità (anorgasmia, vaginismo, etc…).

Gli esercizi pelvici funzionano solo quando sono individuati i muscoli giusti, sono contratti sufficientemente a lungo e sono utilizzati costantemente.
I muscoli da allenare, per lo più, sono gli stessi impiegati quando si cerca di interrompere il flusso di “pipì” durante la minzione.

Una volta individuati i muscoli si inizia un programma di esercizi: contrarre i muscoli per 5-10 secondi, con un tempo di rilassamento di 10-20 secondi, almeno 10 volte di seguito, per 3-5 volte al giorno. Per ottenere dei buoni risultati gli esercizi di Kegel vanno eseguiti per almeno sei settimane.

Gli esercizi di Kegel sono utili dopo il parto per una ripresa migliore, ma anche dopo la menopausa per affrontarla meglio, soprattutto quando è presente un generale rilassamento e indebolimento dei tessuti vaginali, anche legato all’età che avanza.

Estratto da: C. Paganotti. GLI ESERCIZI DI KEGEL. dentroCASA, n.114, p.206, Maggio 2009.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>