La mastite

La mastite è un’infezione della mammella, conosciamola per poterla curare.

 

Nel 95% dei casi la mastite è dovuta a stafilococco aureo che provoca un’infezione di una o entrambe le mammelle, più frequentemente durante il periodo dell’allattamento poiché il seno risulta essere più esposto.

 

I sintomi sono:
febbre superiore ai 38.5C° (misurati all’inguine) con brividi seno dolente, arrossato, dolorabile e si può palpare una zona precisa di indurimento, fuoriuscita di pus dai capezzoli.

 

Il trattamento della mastite è la cura antibiotica specifica per Stafilococco aureo, se si trascura la patologia infiammatoria e non si esegue la terapia antibiotica la mastite può evolvere in un ascesso.
Esso richiede un drenaggio chirurgico da eseguire in anestesia generale praticando un’incisione sull’ascesso.

 

Se si tratta di mastite puerperale (cioè durante l’allattamento) non è necessario interrompere l’allattamento poiché la terapia non è dannosa per il feto. Inoltre interrompendo l’allattamento si verrebbe a creare un ulteriore ristagno di latte che aggraverebbe lo stato infiammatorio del seno.

 

E’ consigliabile essere visitate dall’ostetrica/o o dal Ginecologo di fiducia.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>