La pressione arteriosa in gravidanza

Alla donna gravida che si reca alla visita ginecologica viene controllata la pressione.
La misurazione rappresenta un controllo fondamentale e necessario al fine di valutare il decorso regolare della gravidanza.
A maggior ragione questo tipo di monitoraggio costante, è necessario per le donne che soffrono di ipertensione pregressa e per le gestanti la cui storia dimostra una familiarità positiva alla patologia.

Alcuni sintomi in gravidanza devono indurre al suo controllo: perdita di sangue dal naso, emicrania, cefalea, scotomi (pallini luminosi o neri nel campo visivo) vertigini, dolore addominale.

La misurazione della pressione arteriosa può essere effettuata dal proprio medico, in farmacia, a domicilio; l’importante è che venga presa in condizioni di assoluta tranquillità per evitare quel “panico da camice”, quell’agitazione da evento che può falsare il risultato finale e portare fuori strada la valutazione del medico.

Educazione sanitaria e buonsenso ci dicono quanto sia importante prender consapevolezza che vivere tranquilli, e seguire sane abitudini e una dieta regolata e non stressante (per tener sotto controllo il peso) sono la miglior forma preventiva contro una delle patologie più diffuse nella nostra società, qual è l’ipertensione.

0 Shares

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>