Ti racconto il mio parto by Cristina

Chiamo mio marito e gli dico di venirmi a prendere per tornare a casa.

Dei cari amici ci chiamano e ci chiedono se vogliamo stare insieme a pranzo; mio marito ci tiene tanto e così decido di accontentarlo: tanto quelle che ho non sono contrazioni, pensavo tra me e me.

Durante il pranzo mi eclisso ogni 5 minuti , mangiamo velocemente e torniamo a casa.

I dolori scendono leggermente, perdo il tappo, ma verso le 16:00 ricominciano e questa volta sono decisamente più forti! Decido di fare un bagno caldo, poi una doccia, poi di nuovo un bagno… mi mancava il respiro per 20-30 secondi ogni 5 minuti.

Sono le 21 circa , è il momento di rimetterci in macchina (questa volta impieghiamo molto meno minuti per raggiungere l’ospedale).

“Complimenti Signora, ha fatto il travaglio a casa! Può chiamare suo marito e dirgli di portare la valigia in sala parto”.

Sono quasi le 23; entro nella sala parto ad accogliermi c’è un’ostetrica che subito mi mette a mio agio. La stanza è molto grande, ordinatissima, una bella luce che subito mi fa dimenticare che sono
quasi le 23:00. Unica pecca? Il sottofondo musicale! Sono una musicista e ascoltare una musica non nelle mie corde (musica dance) non è una cosa semplice da digerire!

Entra l’anestesista e ridendo chiede all’ostetrica il motivo di questa musica e lei risponde “almeno ci teniamo sveglie e attive questa notte!”. Poi si gira verso di me e mi chiede se avevo piacere ad ascoltare questa musica altrimenti avrei potuto cambiarla . Gli rispondo che sono una musicista classica e così ci facciamo tutte e tre una bella risata! Mi invitano ad attivare il Bluetooth e mettere
della musica di mio gradimento… che bello!

Così tra l’epidurale e Mozart, Beethoven, Bach mi sembra di stare alle porte del paradiso.

Riesco anche ad addormentarmi e recuperare un po’ di forze .

Sono le 2:00, ho raggiunto la massima dilatazione e… [SEGUE]

Facebook Comments
366 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap