Salute della donna con endometriosi in post menopausa ▼

L’endometriosi è una malattia che nel mondo affligge circa 80 milioni di donne in età riproduttiva, con un’incidenza del 10-15% sul totale della popolazione femminile.

L’insorgenza di focolai endometriosici in post menopausa è abbastanza infrequente; quando si verifica tale evento, sulla base del fatto che è ormai nota la relazione tra l’endometriosi e gli ormoni estrogeni, nella maggioranza dei casi è da ricollegare all’assunzione di una qualche forma di terapia ormonale sostitutiva (studi effettuati in Austria presso la facoltà di Medicina del dipartimento di Ostetricia e Ginecologia degli Ospedali di Linz, in Germania presso l’Ospedale di Erlangen ed in Svizzera presso il l’ospedale di Altdorf).

È bene ricordare che proprio nel periodo della menopausa conclamata spesso l’endometriosi smette di dare segni di sè; si tratta infatti di una fase che molte donne aspettano con trepidazione. Tuttavia, i sintomi ad essa connessi possono accentuarsi in fase pre e/o post menopausale, ovvero nei mesi immediatamente precedenti e successivi alla cessazione del ciclo mestruale.

Ma, è quindi possibile vivere con serenità e in buona forma nel periodo post menopausale, pur soffrendo di endometriosi? Alla luce delle ultime scoperte scientifiche, la risposta è positiva, a patto che non si faccia mancare a corpo e mente ciò di cui si ha bisogno.

Per tutte le donne che si affacciano a questo nuovo periodo della vita… [SEGUE] 

 

Facebook Comments
244 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap