Un massaggio ai piedi contro i crampi mestruali

Nel gergo medico si chiama “dismenorrea” e può esser dovuto anche ad un problema chimico.

Ogni mese il rivestimento dell’utero produce le prostaglandine, sostanze chimiche che aiutano i muscoli dell’utero a contrarsi, per espellere tessuti e fluidi nella fase mestruale.
Ora, se i livelli di prostaglandine prodotti sono eccessivi, ecco che la donna viene afflitta dai crampi dolorosi.

Secondo gli esperti di massaggio terapeutico, tutto ciò si può ovviare con un piccolo tocco sui piedi.
Qui esistono punti di agopressione collegati con i flussi energetici interni direttamente collegati alla zona pelvica. Punti che aumentano la loro sensibilità proprio durante la fase mestruale.

Provate a cercarli nelle depressioni poste ai lati del tallone, quindi premeteli con dolcezza con il pollice e i polpastrelli delle altre dita, e ripetete l’operazione ai lati del tendine achilleo, salendo con molta calma lungo il muscolo del polpaccio. L’operazione durerà qualche minuto e va fatta su entrambi i piedi.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>