Cancro della mammella: individuato il marcatore di resistenza alle terapie ▼

Una nuova e importante scoperta per il trattamento del cancro della mammella è avvenuta grazie ad uno studio realizzato all’Istituto Regina Elena (IRE) di Roma, finanziato dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC).

Un team di ricercatori guidato da Paola Nisticò ha infatti individuato un marcatore che sarebbe in grado di anticipare il fenomeno della resistenza alle cure del tumore mammario HER2 positivo.
Lo studio dimostra che l’attivazione degli oncogeni HER2 ed HER3 è sostenuta da una proteina denominata hMENA, una variante del gene MENA, la quale ne facilita la sopravvivenza (proliferazione e resistenza alla morte cellulare) durante la somministrazione delle terapie mirate di recente sviluppo.

In particolare, gli autori dell’indagine hanno scoperto che una specifica variante di hMENA, hMENA11a, è in grado di sostenere gli inibitori del gene PI3K, la cui alterazione è molto frequente in caso di tumore.

Nei soggetti in cui questa proteina è presente, le cellule tumorali sono meno suscettibili agli effetti dei farmaci e sopravvivono alle terapie mirate, facilitando la progressione tumorale.
L’individuazione di hMENA11a è resa possibile dalla disponibilità di un anticorpo monoclonale, che permette di riconoscere nei tessuti tumorali l’espressione della proteina.

La ricerca è nata per aggirare la resistenza al tumore… [SEGUE] 

 

Facebook Comments
276 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap