Ti racconto il mio parto by mamma Sarah

Dopo 9 mesi burrascosi tra nausee, vomito, pressione bassa e trasloco arriva il 28 giugno, siamo a 39+6 e decidono di scollarmi le membrane.
Domenica 30 giugno già dalla mattina avvertivo dei doloretti, che solo al pomeriggio si erano intensificati a tal punto da credere che qualcosa si stesse smuovendo.

Alle 22,45 i dolori sono troppo forti e ravvicinati, quindi convinti di non tornare più indietro, prendiamo la valigia e andiamo in ospedale.

Mi dicono che la situazione sta cambiando ma che le contrazioni non sono regolari e potrebbero anche fermarsi, così ci rimandano a casa, dove alle 2 circa mentre cercavo di gestire una contrazione sul water, mi accorgo di perdere sangue, così torniamo in ospedale.

Mi tengono in osservazione fino alle 6 del mattino quando decidono di ricoverarmi. Mi somministrano liquidi in vena perché continuo a vomitare. Da questo momento i ricordi sono vaghi, contrazioni forti ogni 3 minuti, le ostetriche degli angeli che mi aiutavano ad assecondare le contrazioni facendomi cambiare posizione più volte.

Provo a fare una doccia ma ho freddo… [SEGUE]

Facebook Comments
231 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap