Ti racconto il mio parto by “Sa”

Dopo aver perso due bimbi a distanza di 6 mesi, finalmente questa gravidanza la porto a termine.
Bellissima gravidanza, mai nessun problema, alla 35esima settimana però il mio bimbo è ancora podalico.

Il mio ginecologo decide di fissarmi il cesareo a 39 settimane; questa decisione non la prendo molto bene: volevo provare la forte emozione del “dolore”per dare alla luce il mio bambino arcobaleno tanto
desiderato.

Il mio piccolo sente questo forte desiderio in me e a 37 settimane decide di mettersi in posizione.
Visita a 39+2, il mio dolce cucciolo è grande, decidono di indurmi dopo 2 giorni.

Era mercoledì 28 ottobre quando mi hanno ricoverato; fatta la prima induzione con fettuccia ma nulla si smuove: solo le acque mi si rompono, ma il mio bimbo sta bene dove sta.

Tolta la fettuccia s’inizia con il gel: uno ogni 6 ore per 3 volte; al secondo gel iniziano le prime contrazioni, dolorose e magnifiche, dolorose ma non abbastanza da smuovere qualcosa (credo che siano anche state un po’ amplificate dal fatto di essere in ospedale da sola essendo in pieno periodo
“Covid”).

Sono le 12 del 30 ottobre quando mi rivisitano per l’ennesima volta e vedono che nulla si è smosso.
Mi dicono che mi portano in sala parto e iniziamo con la flebo di ossitocina.

Nella mia ingenuità chiedo se…[SEGUE]

Facebook Comments
0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap